system

  • Esempi di applicazione RADIOCOMANDO USB in domotica, telecontrolli ed automazione domestica

    Il dispositivo RADIOCOMANDO USB (maggiori informazioni) permette di realizzare con estrema economicità e velocità sofisticati sistemi di domotica, telecontrolli e di automazione domestica grazie all'uso di tecnologie wireless altamente standard e apparati di facile reperibilità.

    Di seguito verranno illustrati i prodotti, le metodologie e le tipologie di impianto con l'obbiettivo di automatizzare e controllare gli apparati elettrici ed elettronici di ambienti quali case, uffici o luoghi remoti non presidiati.

    Il sistema è costituito da:

    • Dispositivo di controllo con RADIOCOMANDO USB

    • Prese Radiocomandate Avidsen e compatibili per il controllo di apparati su presa elettrica

    • Radiocomandi standard MM532000, Motorola, HT12, SC2262 per il controllo di apparati elettrici ed elettronici di ogni tipo

    • Dispositivo di comando quale il telecomando standard o applicazioni avanzate tramite PC, smartphone, tablet con integrazione di applicativi WEB, NFC e APP

    L'utilizzo di apparati radio standard consente sia il controllo degli apparati da parte del sistema elettronico ed informatico, sia il controllo tramite i telecomandi e gli apparati di comando manuali in dotazione; consentendo una integrazione trasparente e non invasiva.

    Tutti gli apparati hardware descritti sono in vendita nei nostri store, in caso di richieste non esitare a contrattarci!

    Il sistema completo permette di implementare numerosi tipi di attività:

    • Risparmio energetico attivando o disattivando in maniera completamente autonoma apparati elettrici domestici o di ufficio che in alcuni frangenti si rivelano dispendiosi. Ad esempio è possibile disattivarecon preseradiocomandate apparati quali televisori, pc, videoregistratori, consolle ed apparati sempre alimentati quali alimentatori (cellulari, smartphone, tablet, notebook etc), forni a microonde, spie luminose.

      Inoltre è possibile integrare il sistema con l'antifurto dell'ambiente disattivando in maniera automatica tutti i carichi non necessari quando non si è in casa e si attiva l'antifurto per riattivarli in maniera completamente automatica quando si torna in casa e si disattiva l'antifurto. Questo crea un avanzatissimo sistema standby killer che consente notevoli risparmi energetici senza rendere più complicata la gestione degli apparati elettrici.

    • Gestione remota di apparati elettrici ed elettronici

    • Deterrenti per furti, attivando luci ed altri apparati in maniera random dando l'idea che sia presente una persona nell'ambiente

    • Gestioni automatiche computerizzate di ambienti non presidiati

    • Gestione di carichi elettrici in grandi ambienti industriali ed uffici per ottimizzare i consumi degli ambienti e i relativi costi

    • Apertura cancelli automatici via radio tramite WEB, squillo chiamata GSM, SMS con autenticazione e registrazione accesso

    Ecco il sistema in oggetto illustrato

    APPARATO DI CONTROLLO CENTRALE

    L'apparato di controllo dell'impianto di esempio è costituito da un PC (normale o embedded quali Raspberry PI, Intel Atom, linux box etc.) con collegato tramite USB il Radiocomando USB. Il sistema di controllo con questi due componenti è già costituito ed è già possibile inviare comandi via radio ad apparati wireless descritti successivamente.

    Il sistema di controllo PC+Radicomando USB grazie alla sua estrema scalabilità e possibilità di integrazione può essere espanso con software per il comando via internet o tramite smartphone, hardware modem per la ricezione di comandi tramite reti GSM/GPRS/UMTS/HSPA/LTE ed apparati di input e sensori in grado di aumentare il potere decisionale del sistema e di aumentare le operazioni automatizzate.

    Specialmente per la parte di input e sensoristica è possibile integrare nel sistema di controllo una seconda interfaccia USB o seriale R232/RS485 per installare il nostro sistema domotico MB bus (maggiori informazioni) che grazie ai suoi numerosi dispositivi consente il controllo completo da parte del PC via rete RS485 cablata degli ambienti di case e uffici e industriali.

    Di seguito l'immagine di un apparato di controllo costituito da un PC Intel Atom a bassissimo consumo che gestisce un sistema MB bus e un Radiocomando USB.

     

    Il dispositivo di controllo è in grado di attuare tramite il programma in esecuzione in maniera completamente automatica comandi agli apparati radio tramite il Radiocomando USB e consente di ricevere tramite le proprie reti (internet, web, gsm, gprs etc) i comandi da girare ai dispositivi radio sempre tramite il Radiocomando USB. Questo rende possibile il controllo degli apparati radio e dell'apparato di controllo indifferentemente da PC, Tablet, Smartphone sia in locale nell'ambiente sia in qualunque parte del mondo sempre con i medesimi apparati personali.

    Oltre che alle tradizionali APP il controllo è possibile tramite pagine WEB installando un server WEB sul dispositivo di controllo, consentendo un controllo standardizzato e possibile in ogni dispositivo dotato di browser web da qualunque parte del mondo. Le modalità sono medesime sia che si sia nell'ambiente, sia che si sia dall'altra parte del mondo.

    Esempio di pagina WEB per il controllo di apparati

    A livello interno del dispositivo di controllo il comando degli apparati radio da parte dei software di gestione avviene tramite un semplice comando su shell avviabile da qualsiasi applicazione Windows o Linux richiamando il software fornito con il Radiocomando USB. Tale modalità è identica per comandi totalmente automatizzati (usando operazioni pianificate o cron) o per comandi diretti da applicazioni specifiche, rendendo il controllo automatico dell'apparato Radiocomando USB standard e facilmente implementabile da chiunque abbia un minimo di esperienza con le applicazioni a linea di comando.

    Ecco un esempio di comando con l'applicativo Windows:

    “RADIO SWITCH COMMANDER.exe” <numero canale> <ON o OFF>

    ovvero ad esempio:

    “PLUG SWITCH COMMANDER.exe” 1 ON

    Nel caso di controllo di più apparati radio con uno script di operazioni pianificate ed altro è possibile su Windows generare file .bat per eseguire una serie di comandi come quello sopra e con un solo richiamo effettuare un ciclo di attivazioni, diasttivazioni o misto. Di seguito un esempio di file .bat

    “PLUG SWITCH COMMANDER.exe” 1 ON

    “PLUG SWITCH COMMANDER.exe” 2 ON

    “PLUG SWITCH COMMANDER.exe” 3 ON

    “PLUG SWITCH COMMANDER.exe” 4 ON

    “PLUG SWITCH COMMANDER.exe” 5 ON

    “PLUG SWITCH COMMANDER.exe” 6 OFF

    Per maggiori informazioni e le medesime operazioni in apparati Linux si consiglia la lettura del manuale relativo al Radiocomando USB (qui) oppure potete contattarci.

    PRESE RADICOMANDATE AVIDSEN

     Le prese radiocomandate Avidsen sono state scelte come attuatori di comando wireless per il nostro sistema in quanto presentano caratteristiche di pregio rispetto ad altre soluzioni:

    • Codificazione standard 10 bit tramite integrati SC2262/SC2272 su frequenza 433,92MHz

    • Codificazione prese libera tramite DIP SWITCH liberamente modificabili sul retro della presa radiocomandata

    • Controllo ON – OFF tramite comandi distinti

    • Controllo indipendente di 128 prese con telecomandi in dotazione prese e Radiocomando USB

    • Controllo indipendente di 1024 con il solo Radiocomando USB

    • Telecomando a 4 canali con 32 gruppi prese selezionabili

    • Carico massimo 1000W

    • Attivazione carico tramite relè

    • Spina e presa italiana tripolare formato 16A

    • Basso costo, ottima qualità ed ottime prestazioni

    L'utilizzo di questo modello di prese consente un controllo completo con il nostro apparato Radiocomando USB e permette di codificare le prese per un utilizzo tramite il solo Radiocomando USB o per un utilizzo misto Radiocomando USB e telecomandi in dotazione (configurazione consigliata fino a 128 prese da controllare).

    Nel caso di utilizzo misto è possibile gestire l'attivazione indipendente di massimo 32 gruppi da 4 prese radiocomandate (controllo indipendente delle prese su 32 telecomandi con 4 prese ciascuno) per un totale di 128 prese.

    Nel caso di utilizzo del solo Radiocomando USB è possibile controllare indipendentemente fino a 1024 prese.

    Le prese possono essere installate direttamente tra spina e presa di ogni apparato da controllare (fino a 1000W) ed installate senza particolari accorgimenti e sebbene con il telecomando in dotazione la copertura di comando è di circa 30m con il Radiocomando USB e la sua antenna omnidirezionale è possibile coprire agevolmente ambienti di oltre 300mq anche in presenza di ostacoli.

    Tale soluzione risulta quindi essere la più semplice e rapida e non richiede alcun intervento elettrico od elettronico nei dispositivi da controllare e risulta essere assolutamente sicura grazie alla certificazione CE delle prese radiocomandate Avidsen; l'utilizzo del telecomando inoltre consente un controllo manuale dei carichi ed automatico tramite il Radicomando USB creando un controllo discreto ed non invasivo.

    L'utilizzo delle prese può anche essere per impianti fissi murali inserendo una classica presa e spina italiana 16A ai propri impianti.

    I kit in vari formati delle prese radiocomandate Avidsen sono disponibili nel nostro store a questo indirizzo.

    Di seguito ad esempio alcune installazioni su apparati classici non fissi e una installazione per il controllo via radio misto manuale automatico di fari led ad alta efficienza con l'utilizzo di una presa radiocomandata Avidsen installata in maniera murale con scatole da impiantistica discreta.

      

     

    RADIOCOMANDI STANDARD MM532000, MOTOROLA, HT12, SC2262

     Per tutti i dispositivi da controllare aventi impianti dedicati o specifici non standardizzabili con prese radiocomandate è possibile usare i vari tipi di radiocomandi presenti in commercio. Tramite questi apparati è possibile controllare apparati con i contatti puliti degli apparati ricevitore ed è possibile gestire quasi tutti i carichi elettrici ed elettronici. Per l'installazione di tali apparati è richiesta una certa esperienza, specialmente se si lavora con elevate tensioni. Il nostro Radiocomando USB è in grado di pilotare la maggior parte dei protocolli a codice fisso e grazie alla sua estrema flessibilità è possibile integrare in qualsiasi momento anche altre codifiche a richiesta del cliente con aggiornamento firmware tramite apposito software autonomo.

    Questo vale oltre che per i classici radiocomandi anche per tutti gli apparati radio funzionanti a 433,92 Mhz con modulazione AM OOK (la più comune).

    Gli apparati standard li trovate nel nostro store a questo indirizzo, per apparati specifici potete contattarci per verificarne la fattibilità ed il prezzo.

    Ecco alcune immagini di apparati di ricezione.

     

    DISPOSITIVI DI COMANDO AVANZATI

     

     Il Radiocomando USB oltre che impartire comandi automatizzati agli apparati via radio può essere utilizzato come mezzo per impartire comandi manuali tramite dispositivi di comando avanzati che vanno oltre ai classici telecomandi radio forniti con i dispositivi radio quali prese radiocomandate o radiocomandi classici. Questo approccio può essere utilizzato per impartire comandi a migliaia di unità con un solo dispositivo senza la necessità di portarsi dietro ogni telecomando, per impartire comandi da ogni parte del mondo tramite APP o BROWSER grazie alle tecnologie internet, web reti mobili wireless e per effettuare controlli di accesso più avanzati rispetto a quelli che un telecomando classico può fornire senza complicare l'attuazione via radio del comando.

    Di seguito verranno descritte e mostrate alcune di queste modalità usate spesso nei nostri sistemi:

    • Invio comandi tramite pagina WEB attraverso internet, questo tipo di modalità permette un controllo tramite un qualsiasi dispositivo dotato di browser web (PC, Tablet, Smartphone...) ovunque nel mondo. Dato l'elevata facilità di comando è consigliabile proteggere le attuazioni con sistemi che richiedano il riconoscimento dell'utente come password o certificati. La parte server WEB può essere realizzata direttamente sull'apparato di controllo centrale tramite linguaggi web dinamici come PHP, ASP.NET,Javascript...

    • Invio comandi tramite TAG NFC. Questa modalità richiede l'utilizzo di appositi TAG, con l'attuazione sempre tramite comando web (è richiesto pertanto un server WEB sull'apparato centrale), che permettono un invio del comando tramite l'appoggio di un apparato lettore NFC (cellulare, smartphone, tablet) che a sua volta legge dal TAG le informazioni URL per attuare il comando tramite WEB. Ogni TAG viene dedicato ad un comando, pertanto è possibile legare fisicamente un oggetto “taggato” all'attuazione da fare, semplificando il riconoscimento della funzione da attuare, in luoghi pubblici sono consigliati meccanismi di autenticazione. Maggiori informazioni

    • Invio comandi tramite socket TCP o URL tramite APP per smartphone e tablet

    • Invio comando tramite rete mobile GSM con SMS o chiamata per attivare luci ed aprire cancelli automatici con uno squillo, per questa funzione è richiesto nel apparato centrale un MODEM GSM come ad esempio modelli Siemens TC35, MC55...

    • Su alcuni apparati mobili è possibile utilizzare NFC anche senza internet per l'invio di SMS e chiamate per l'invio comando tramite reti mobili descritto nel punto precedente. Maggiori informazioni

    • Invio comando tramite rete dati GPRS, UMTS..., richiede apparato di accesso da un operatore di telefonia mobile

    Di seguito alcune immagini

     

     

  • MB bus Analog IN Device

     

    Il dispositivo MB Analog IN Device è un dispositivo elettronico che permette di controllare tramite un sistema PC o Embedded una tensione analogica da 0 a 5V generata da dispositivi esterni analogici quali sensori di vario genere o controlli manuali. Per la misurazione della tensione viene utilizzato un convertitore ADC (analogico – digitale) a 10 bit che suddivide il range di tensione 0 – 5V in 1024 valori rilevabili dal dispositivo attraverso un valore numerico rappresentate la tensione da 0 a 1023.
    Il dispositivo è composto da una logica avente un connettore che altre al segnale di input analogico mette a disposizione una tensione di 5V (MAX 500mA) e una massa (GND) per poter collegare apparati di amplificazione o condizionamento del segnale direttamente sul
    dispositivo per il collegamento del dispositivo analogico prescelto.
    L’ingesso del convertitore analogico è protetto da sovratensioni, tensioni inverse e dispone di filtro antidisturbo per garantire sempre una perfetta misurazione della grandezza in misura.
    La conversione avviene istantaneamente alla richiesta del dispositivo di controllo. Altresì è possibile effettuare una conversione su più sensori con un unico comando in broadcast con il controllo di correttezza della conversione.
    Il dispositivo è progettato per essere installato in una rete RS485 permettendo l’installazione del dispositivo insieme ad altri 30 dispositivi della stessa famiglia MB, potendo creare un potente sistema di automazione domestica o industriale.

    SPECIFICHE TECNICHE

     

    • Alimentazione da 8 a 20VDC
    • Assorbimento standard 10mA
    • MB bus compatibile (fino a 32 dispositivi sullo stesso bus)
    • Tensione di ingresso analogico da 0 a 5 Volt DC
    • Protezione sovratensione, tensioni inverse
    • Filtro antidisturbo
    • Risoluzione conversione ADC 10 bit (1024 valori)
    • Conversione immediata a comando
    • Indirizzamento dispositivo modificabile
    • Terminazione linea inclusa
    • Led stato attività dispositivo
    • Temperatura operativa logica da 0°C a +70°C
    • Supporto barra DIN opzionale a richiesta
    • Dimensione 45x20x18mm, peso 50g

     

     

        Manuale 

     inTouch Manager 

     

     Acquista su

    Mectronica STORE  

     Acquista su Ebay 

  • MB bus inTouch Manager

     

    InTouch Manager è un programma GRATUITO per PC Windows utile per comunicare ed utilizzare in maniera semplice tutti i dispositivi MB. Grazie alle sue funzionalità il programma può essere utilizzato per la predisposizione fisica del sistema MB bus e per la predisposizione dei singoli dispositivi, nonché può essere utilizzato come gateway in grado di tradurre, similmente ai dispositivi hardware MB, i comandi pervenuti da un qualsiasi dispositivo, locale o remoto, su socket TCP in comandi diretti di lettura e scrittura per dispositivi MB bus gestendo in autonomia tutta la parte di codifica e decodifica del protocollo di linea MB bus.

    Il programma inoltre include utilità di prova e log errori e attività per predisporre nel migliore dei modi il sistema durante l’installazione.

    CARATTERISTICHE

    • Ricerca automatica dispositivi MB in BUS RS485

    • Gestione di ogni funzionalità di tutti i dispositivi MB BUS

    • Interfaccia grafica intuitiva per gestione manuale, inizializzazione sistema, programmazione indirizzi dispositivi

    • Modalità gateway per gestire dispositivi MB bus con software o hardware esterni tramite socket TCP

    • Log avanzato di errori BUS e attività eseguite

    • Utilità per implementazione fisica MB BUS

    • Compatibile con Windows XP, VISTA, 7, 8, 8.1, 10 e versioni server 2003,2008,2012.

    • Richiede NET Framework 4.0 o superiore

    SCARICALO ORA PER INZIARE AD UTILIZZARE I NOSTRI SISTEMI MB BUS PER LA DOMOTICA, L'AUTOMAZIONE E I TELECONTROLLI. PROGRAMMA GRATUITO E IN CONTINUO AGGIORNAMENTO.

    VERSIONE: 2.6.0.0

        Manuale 

     inTouch Manager 

  • MB bus LED controller

    Il dispositivo MB LED Controller è un dispositivo elettronico che permette di controllare tramite un sistema PC o Embedded l'attivazione e il grado di luminosità di luci a led o faretti o il calore generato da riscaldatori a resistenza alimentati da 8V fino a 20V DC con assorbimenti fino a 4 Ampere tramite tecnologia PWM (Pulse With Modulation). Ideale anche per controllo velocità ad alta efficienza di motori DC a bassa tensione con fino a 2 Ampere di assorbimento.

    Il dispositivo è progettato per essere installato in una rete RS485 permettendo l’installazione del dispositivo insieme ad altri 30 dispositivi della stessa famiglia MB, potendo creare un potente sistema di automazione domestica o industriale. Per vedere gli altri prodotti MB compatibili e quindi installabili senza problemi nello stesso bus visitate il sito www.mectronica.it

    Il dispositivo oltre alle funzionalità di scrittura e lettura dello del grado di luminosità impostato dispone di funzioni per la ricezione di comandi variazione luminosità in broadcast con gruppi personalizzati (fino a 16), memorizzazione opzionale ultimo comando con auto ripristino in caso di blackout e doppia velocità di variazione luminosità: immediata o graduale.

    La tecnologia PWM consente un controllo preciso della luminosità con 256 livelli (da 0 completamente spento a 255 completamente acceso) senza creare le dissipazioni che un dispositivo lineare provocherebbe, è quindi l'ideale per l'utilizzo con apparati ad alta efficienza luminosa come i LED. Data la particolare tecnologia PWM il dispositivo può funzionare con dispositivi fino a 4 Ampere di assorbimento senza produrre eccessivo calore tanto da non richiedere alcun dissipatore.

    Il dispositivo per il controllo della luminosità si avvale di una soluzione Mosfet ad alta potenza con controllo PWM negativo, il dispositivo si autoalimenta tramite l'alimentazione della luce LED semplificando il cablaggio necessario.

    Le ridotte dimensioni (appena 42x48 mm) lo rendono ideale per la gestione dell'illuminazione di ambienti esterni e interni con la massima sicurezza e la semplicità di cablaggio e isolamento di dispositivi a bassissime tensioni. Il dispositivo è installabile direttamente incassato a miro o tramite scatole da impiantistica plastiche (stagne se l'installazione è in esterno).

    Ideale per il controllo di strisce di led, lampade a led, faretti led, faretti e in generale tutti i tipi di luce a led operanti da 8V a 20V DC e assorbimento massimo 4A. Per il controllo di più lampade è possibile utilizzare assieme i dispositivi LED Controller creando un sistema di gestione luminosa avanzato con controllo centralizzato tramite PC o sistemi Embedded.

    Puoi utilizzare questo dispositivo con alcuni accessori opzionali per poter controllare la potenza di carichi 230V come lampade e motori direttamente da sistemi elettronici o addirittura tramite sistemi embedded o PC tramite un sistema di domotica su BUS RS485. Link per acquisto e informazioniEBAY |MECTRONICA STORE

     

    SPECIFICHE TECNICHE

    • Alimentazione da 8 a 20VDC direttamente da alimentazione LED o faretto
    • Alimentazione lampada diretta senza cadute di tensione
    • Assorbimento MAX dispositivo a vuoto 10mA
    • Corrente in uscita per carico lampada massimo 4A
    • MB bus compatibile (fino a 32 dispositivi sullo stesso bus)
    • Controllo luminosità tramite PWM
    • Doppia velocità di variazione: immediata o graduale gestita automaticamente
    • Supporto comandi di broadcast in gruppo (fino a 16)
    • Controllo ad alta efficienza e precisione con 256 livelli (da 0 spento a 255 completamente acceso)
    • Ripristino opzionale automatico luminosità dopo blackout
    • Indirizzamento dispositivo modificabile
    • Ideale anche per controllo velocità ad alta efficienza  per motori DC fino a 2A
    • Ideale anche per controllo calore generato da riscaldatori resistivi fino a 4A
    • Terminazione linea inclusa
    • Led stato attività dispositivo
    • Memorizzazione stato luminosità per ripristino dopo blackout
    • Temperatura operativa da 0°C a +70°C
    • Fori di fissaggio laterale
    • Dimensione 42x48x20, peso 20g

     

     

        Manuale 

     inTouch Manager 

     

     Acquista su

    Mectronica STORE  

     Acquista su Ebay 

  • MB bus Mini IN Device

    Il dispositivo MB Mini IN Device è un dispositivo elettronico che permette di controllare tramite un sistema PC o Embedded 4 linee elettriche digitali da 5VDC a 24VDC per ogni dispositivo tramite foto accoppiatori che garantiscono l’isolamento galvanico tra il dispositivo e le linee da controllare. Gli ingressi sono di tipo digitale e quando la tensione su un ingesso è nulla la scheda lo considera come stato “0”, mentre se vi è una tensione da 5 a 24VDC considera l’ingresso come in stato “1”.

    Il dispositivo è progettato per essere installato in una rete RS485 permettendo l’installazione del dispositivo insieme ad altri 30 dispositivi della stessa famiglia MB, potendo creare un potente sistema di automazione domestica o industriale.

    Il dispositivo oltre alle funzionalità di lettura dello stato degli ingressi dietro richiesta del dispositivo di controllo dispone di una funzione ausiliaria denominata “Registri HL” che permette di registrare brevi variazioni dello stato degli ingressi anche se il dispositivo di controllo non interroga il dispositivo nel momento della variazione, tale funzione è molto utile nei sistemi di allarme o con durata temporale dei segnali bassi.
    Ogni ingresso ha un led di indicazione stato che indica se l’ingresso è in tensione o se non vi è tensione.

    SPECIFICHE TECNICHE

    • Alimentazione da 12 a 20VDC
    • Assorbimento MAX 10mA
    • MB bus compatibile (fino a 32 dispositivi sullo stesso bus)
    • 4 ingressi a foto accoppiatore con isolamento galvanico fino a 5000V
    • Funzione “Registri HL” per memorizzare variazione stato ingressi senza interrogazione dispositivo di controllo
    • Valore Registri HL memorizzati anche a seguito di interruzione alimentazione
    • Indirizzamento dispositivo modificabile
    • Terminazione linea inclusa
    • Led attivazione ingressi
    • Led stato attività dispositivo
    • Ingressi interrogabili dal dispositivo di controllo
    • Protezione contro inversione polarità ingressi
    • Supporto barra DIN opzionale a richiesta

        Manuale 

     inTouch Manager 

    Acquista su

    Mectronica STORE   

     Acquista su Ebay 

     

  • MB bus Mini IO Device

    Il dispositivo MB Mini IO Device è un dispositivo elettronico che permette di controllare tramite un sistema PC o Embedded fino a 4 carichi elettrici per ogni dispositivo tramite relè 230V 16A e 4 linee elettriche digitali da 5VDC a 24VDC per ogni dispositivo tramite foto accoppiatori che garantiscono l’isolamento galvanico tra il dispositivo e le linee da controllare.

    Il dispositivo è progettato per essere installato in una rete RS485 permettendo l’installazione del dispositivo insieme ad altri 30 dispositivi della stessa famigliaMB, potendo creare un potente sistema di automazione domestica o industriale. Per vedere gli altri prodotti MB compatibili e quindi installabili senza problemi nello stesso bus visitate il sito www.mectronica.it

    Il dispositivo è costituito da un unico corpo che include la circuiteria dei due dispositivi, sempre della serie MB bus, “Mini OUT Device” e “Mini IN Device”, permettendo l'uso contemporaneo di 4 ingressi e 4 uscite con i medesimi comandi MB bus supportati dai due dispositivi separatamente.

    Il dispositivo per la parte di uscite digitali oltre alle funzionalità di scrittura e lettura dello stato delle uscite dispone di una funzione ausiliaria timer che permette tramite un solo comando di scrittura attivare uscite ad attivazione impulsiva (monostabile) INDIPENDENTI con tempistiche diverse. In pratica è possibile gestire l’attivazione di un contatto per porte automatiche o serrature elettriche senza dover preoccuparsi di gestire i tempi di attivazione del relè in quanto il dispositivo si occupa autonomamente di attivare indipendentemente le uscite secondo il tempo impostato per ogni uscita da 0,5 a 128 secondi circa. Le uscite possono essere impostate liberamente in modalità monostabile o bistabile.

    Mini IO Device consente inoltre di utilizzare unafunzionalità esclusiva “timer input” ed alternativa al timer classico per le uscite impulsiveche consente un controllo diretto indipendente delle uscite tramite pulsanti in input in modo bistabile (pressione pulsante per cambiare stato dell'uscita da acceso a spento e vice versa) o tipo timer luce scale (pressione pulsante ed attivazione uscita per n minuti) da 1 a 254 minuti circa attivabili in appositi registri del dispositivo. Con questa funzionalità è possibile garantire il funzionamento di luci ed apparati critici senza la presenza di comandi del dispositivo di controllo consentendo sempre un intervento manuale dell'attivazione del carico in uscita. Tale funzionalità è attivabile indipendentemente per ognuno dei 4 gruppi ingressi n ed uscita n senza compromettere le classiche funzionalità di lettura e scrittura del dispositivo di controllo.

    Il dispositivo memorizza in memoria ogni stato di uscita bistabile, consentendo di mantenere l’attivazione dell’uscita anche in caso di interruzione e ripristino dell’alimentazione.

    Ogni uscita ha un led di indicazione stato che indica se il relè è eccitato o a riposo.

    Il dispositivo per la parte di ingressi digitali oltre alle funzionalità di lettura dello stato degli ingressi dietro richiesta del dispositivo di controllo dispone di una funzione ausiliaria denominata “Registri HL” che permette di registrare brevi variazioni dello stato degli ingressi anche se il dispositivo di controllo non interroga il dispositivo nel momento della variazione, tale funzione è molto utile nei sistemi di allarme o con durata temporale dei segnali bassi.

    Gli ingressi possano inoltre essere usati per la funzionalità “timer input” tramite l'attivazione della funzione sul gruppo ingresso uscita in appositi registri del dispositivo.

    Ogni ingresso ha un led di indicazione stato che indica se l’ingresso è in tensione o se non vi è tensione.

     

    SPECIFICHE TECNICHE 

    • Alimentazione da 12 a 20VDC

    • Assorbimento MAX 130mA

    • MB bus compatibile (fino a 32 dispositivi sullo stesso bus)

    • 2 o 4 uscite relè contatti NA NC C fino a 230V 16A

    • Timer uscite indipendenti per attivazione opzionale monostabile da 0,5 a 128 secondi

    • Timer input per attivazione uscite con pulsante in ingresso e metodo timer 1 – 254 secondi o bistabile

    • 4 ingressi a foto accoppiatore con isolamento galvanico fino a 5000V

    • Funzione “Registri HL” per memorizzare variazione stato ingressi senza interrogazione dispositivo di controllo

    • Valore Registri HL memorizzati anche a seguito di interruzione alimentazione

    • Led attivazione ingressi

    • Led stato attività dispositivo

    • Ingressi interrogabili dal dispositivo di controllo

    • Protezione contro inversione polarità ingressi

    • Indirizzamento dispositivo modificabile

    • Terminazione linea inclusa

    • Led attivazione relè

    • Led stato attività dispositivo

    • Memorizzazione stato uscite per ripristino dopo blackout

    • Temperatura operativa da 0°C a +70°C

    • Supporto barra DIN opzionale a richiesta

    • Dimensione 88x72x23, peso 150g

        Manuale 

     inTouch Manager 

    Acquista su

    Mectronica STORE 

     Acquista su Ebay 

  • MB bus Mini OUT Device

    Il dispositivo MB Mini OUT Device è un dispositivo elettronico che permette di controllare tramite un sistema PC o Embedded fino a 4 carichi elettrici per ogni dispositivo tramite relè 230V 16A. Il dispositivo è progettato per essere installato in una rete RS485 permettendo l’installazione del dispositivo insieme ad altri 30  dispositivi della stessa famigliaMB, potendo creare un potente sistema di automazione domestica o industriale.

    Il dispositivo oltre alle funzionalità di scrittura e lettura dello stato delle uscite dispone di una funzione ausiliaria timer che permette tramite un solo comando di scrittura attivare uscite ad attivazione impulsiva (monostabile) INDIPENDENTI con tempistiche diverse. In pratica è possibile gestire l’attivazione di un contatto per porte automatiche o serrature elettriche senza dover preoccuparsi di gestire i tempi di attivazione del relè in quanto il dispositivo si occupa autonomamente di attivare indipendentemente le uscite secondo il tempo impostato per ogni uscita da 0,5 a 128 secondi circa. Le uscite possono essere impostate liberamente in modalità monostabile o bistabile. Il dispositivo inoltre memorizza in memoria ogni stato di uscita bistabile, consentendo di mantenere l’attivazione dell’uscita anche in caso di interruzione e ripristino dell’alimentazione. Ogni uscita ha un led di indicazione stato che indica se il relè è eccitato o a riposo.

    SPECIFICHE TECNICHE

    • Alimentazione da 12 a 20VDC
    • Assorbimento MAX 130mA
    • MB bus compatibile (fino a 32 dispositivi sullo stesso bus)
    • 2 o 4 uscite relè contatti NA NC C fino a 230V 16A
    • Timer uscite indipendenti per attivazione opzionale monostabile da 0,5 a 128 secondi
    • Indirizzamento dispositivo modificabile
    • Terminazione linea inclusa
    • Led attivazione relè
    • Led stato attività dispositivo
    • Memorizzazione stato uscite per ripristino dopo blackout
    • Supporto barra DIN opzionale a richiesta

     

        Manuale 

     inTouch Manager 

    Acquista su

    Mectronica STORE 

     Acquista su Ebay 

  • MB bus Temp Hum Sensor

     

    Il dispositivo MB Temp Hum Sensor è un dispositivo elettronico che permette di controllare tramite un sistema PC o Embedded la temperatura da -40°C a +80°C di un ambiente e il valore di umidità relativa da 0 a 100% RH. Per la misurazione utilizza un sensore digitale che garantisce altra precisione della misura e una accuratezza di ± 0,5°C per la temperatura e ± 2% per l'umidità relativa .

    Il dispositivo è composto da una logica e dal sensore di temperatura - umidità: e possibile mantenere assieme entrambe le unità o mantenerle separate e collegate tramite un cavo a 3 fili (non fornito) che permette di porre il solo sensore nell’ambiente e la logica in altro luogo. In questo caso è consigliabile non superare i 10 metri di lunghezza del cavo che collega logica e sensore per evitare possibili errori da interferenze nelle letture.

    Il sensore richiede almeno 2 secondi di intervallo tra una lettura e l'altra e tale ritardo viene completamente gestito dalla scheda logica e risulta essere trasparente nella lettura. Altresì è possibile effettuare una conversione su più sensori con un unico comando in broadcast con il controllo di correttezza della conversione.

    Le caratteristiche del dispositivo lo rendono ideale a rilevare temperature e umidità in ambienti normali domestici, uffici e esterni, la cui variazione non è esageratamente repentina. In casi contrari si consiglia l'utilizzo di apparati MB BUS dedicati. 

    Il dispositivo è progettato per essere installato in una rete RS485 permettendo l’installazione del dispositivo insieme ad altri 30  dispositivi della stessa famiglia MB, potendo creare un potente sistema di automazione domestica o industriale. Per vedere gli altri prodotti MB compatibili e quindi installabili senza problemi nello stesso bus visitate il sito www.mectronica.it

     

    SPECIFICHE TECNICHE

    • Alimentazione da 8 a 20VDC
    • Assorbimento MAX 10mA
    • MB bus compatibile (fino a 32 dispositivi sullo stesso bus)
    • Temperatura misurabile da -40°C a +80°C
    • Umidità relativa misurabile da 0%RH a 100% RH 
    • Sensore di alta precisione
    • Accuratezza temperatura di ±0,5°C 
    • Accuratezza umidità di ± 2% RH
    • Frequenza di misurazione massima 0,5Hz (2 secondi di intervallo gestiti dal dispositivo) 
    • Indirizzamento dispositivo modificabile
    • Terminazione linea inclusa
    • Led stato attività dispositivo
    • Temperatura operativa logica da 0°C a +70°C, sensore  da -40°C a +80°C
    • Supporto barra DIN opzionale a richiesta
    • Dimensione 45x20x18mm, peso 50g

        Manuale 

     inTouch Manager 

     Acquista su

    Mectronica STORE

     Acquista su Ebay

  • MB bus Temp Sensor

     

    Il dispositivo MB Temp Sensor è un dispositivo elettronico che permette di controllare tramite un sistema PC o Embedded la temperatura da -55°C a +125°C di un oggetto o di un ambiente. Per la misurazione utilizza un sensore digitale che garantisce altra precisione della misura e una accuratezza di ± 0,5°C da -10°C a +85°C.
    Il dispositivo è composto da una logica e dal sensore di temperatura: e possibile mantenere assieme entrambe le unità o mantenerle separate e collegate tramite un cavo a 3 fili (non fornito) che permette di porre il solo sensore sull’oggetto o nell’ambiente e la logica in altro luogo. In questo caso è consigliabile non superare i 10 metri di lunghezza del cavo che collega logica e sensore per evitare possibili errori da interferenze nelle letture.
    Il sensore richiede 750ms per effettuare una conversione di temperatura, pertanto per non interrompere altri comandi ai dispositivi del bus MB, durante questo lasso di tempo, sono stati divisi i comandi di inizio conversione e lettura finale della temperatura. Altresì è possibile effettuare una conversione su più sensori con un unico comando in broadcast con il controllo di correttezza della conversione.
    Il dispositivo è progettato per essere installato in una rete RS485 permettendo l’installazione del dispositivo insieme ad altri 30 dispositivi della stessa famiglia MB, potendo creare un potente sistema di automazione domestica o industriale.

    SPECIFICHE TECNICHE

    • Alimentazione da 8 a 20VDC
    • Assorbimento MAX 10mA
    • MB bus compatibile (fino a 32 dispositivi sullo stesso bus)
    • Temperatura misurabile da -55°C a +125°C
    • Sensore di alta precisione
    • Accuratezza di ±0,5°C da -10°C a +85°C
    • Misura temperatura in massimo 750ms
    • Indirizzamento dispositivo modificabile
    • Terminazione linea inclusa
    • Led stato attività dispositivo
    • Temperatura operativa logica da 0°C a +70°C, sensore da -55°C a +125°C
    • Supporto barra DIN opzionale a richiesta
    • Dimensione 45x20x18mm, peso 50g

     

        Manuale 

     inTouch Manager 

      Acquista su

    Mectronica STORE

     Acquista su Ebay 

     

  • Radiocomando telecomando USB prese radiocomandate e codifiche Motorola, HT12, UM, MM

    !!! NUOVA VERSIONE !!!

    • DIMENSIONI COMPATTE

    • DESIGN MINIMALE

    • INSTALLABILE IN OGNI POSIZIONE SU TAVOLO O PARETE

    • ANTENNA INTERNA ELICOIDALE, MASSIMA POTENZA CON MINIMO INGOMBRO

    • TRASMETTITORE RADIO AUREL CON FILTRO SAW PER UNA MIGLIORE EFFICENZA DI TRASMISSIONE

    • NESSUNA ANTENNA ESTERNA

    • CONFORME ALLE NORMATIVE EUROPEE EN 300 220, EN 301 489 ED EN 60950

    • ALTA POTENZA DI EMISSIONE +10dBm (spurie -55dBm)

    Radiocomando USB per prese radiocomandare e dispositivi RF controllabile da PC. Questo dispositivo ti permette di controllare delle prese radiocomandate comuni e radiocomandi RF con codifiche a codice fisso direttamente dal proprio PC o server.
    Utilissimo per creare piccoli impianti domotici wireless a bassissimo prezzo. Il dispositivo è completo di software di esempio per Windows e di un cavetto USB per il collegamento e l'alimentazione del dispositivo. I comandi tra software e dispositivo avvengono direttamente tramite porta seriale virtuale (utile anche per usare programmi propri dedicati al comando).Il dispositivo è dotato di una trasmittente RF a bassa potenza a 433,92Mhz che permette di controllare la quasi totalità delle prese radiocomandate e radicomandi a codice fisso in commercio. Il dispositivo attualmente supporta le prese radiocomandate Avidsen, GooBay, EL-COCO, Electraline,  (presente qui nel nostro store) o simili e i radiocomandi dotati di codifiche SC2262/SC2272, PT2262/PT2272, Motorola MC14502x, HT12, UM3750, UM86409, MM53200
    Il trasmettitore Radio è costituito da un modulo ad alta efficienza avente potenza di trasmissione +10dBm con filtro SAW per aumentare l'efficienza della trasmissione. Il modulo può essere installato in ogni posizione.
    Il software a corredo gratuito permette di controllare 10 canali attraverso una interfaccia grafica o attraverso comandi su linea di comando, utile per interagire con operazioni pianificate di Windows o altri software. Inoltre è possibile acquistare a basso prezzo una versione professionale del programma con supporto fino a 100 canali, per informazioni potete contattarci.
    Inoltre per il dispositivo è previsto un continuo aggiornamento, se ad esempio hai necessità che vengano inclusi altre prese radiocomandate noi effettuiamo gratuitamente l'aggiunta nel software di esempio e nel firmware del dispositivo che può essere aggiornato direttamente dal PC a cui è collegato. Puoi liberamente programmare il dispositivo a piacimento in quanto è costituito da una piattaforma a microcontrollore. Su richiesta è possibile implementare altri protocolli RF.
    Controlla la tua casa o ufficio tramite un click sul PC o la domotica con PC o sistemi embedded (Windows, Linux, Raspberry PI) e attua politiche di risparmio energetico o controllo dei consumi a basso costo! Clicca per alcuni ESEMPI DI UTILIZZO.

    SPECIFICHE

    • Connessione USB

    • Auto alimentato direttamente tramite porta USB

    • Fino a 1023 prese radiocomandate controllabili Avidsen o 4 prese GooBay , HQ-ELCOCO, Electraline (utilizzo anche misto)

    • Codifiche SC2262/SC2272, PT2262/PT2272, Motorola MC14502x, HT12, UM3750, UM86409, MM53200

    • Installabile in ogni posizione, grazie all'antenna interna elicoidale.

    • Trasmettitore ad alta qualità AUREL con modulazione OOK a 433,92 Mhz con antenna interna elicoidale avente massima potenza di trasmissione in minimo spazio, conforme alle normative europee EN 300 220, EN 301 489 ed EN 60950. Dispone di filtro SAW per aumentare l'efficienza della trasmissione e ridurre le spurie.

    • Potenza RF E.R.P. +10dBm, potenza emissione spurie -50dBm

    • Antenna elicoidale interna.

    • Trasmissione distanza 100 metri in campo libero

    • Microcontrollore a basso consumo

    • Firmware aggiornabile direttamente da USB, possibilità di implentare ogni protocollo RF a codice fisso per il vostro radiocomando.

    • Compatibile con Windows, Linux (PC o embedded), Raspberry PI

    • Dimensioni compatte 70x120x50 mm

     

     Acquista su

    Mectronica STORE

     Acquista su Ebay


     
    Aggiornamento FIRMWARE V2.6 del 14/04/2014

    Per tutte le versioni di questo dispositivo è disponile un aggionramento firmware che permette di implementare nuove funzioni e aumentare la stabilità di funzionamento del prodotto. Tutti i modelli acquistati dalla data indicata hanno già implementato il nuovo firmware, mentre coloro che hanno acquistato il dipositivo precedentemente possono se desiderano effettuare l'aggiornarmento firmware. Nel dettaglio ecco le nuove implementazion:

    • Migliorie prestazionali e aumento stabilità
    • Supporto ad invio codice puro
    • Aggiunti modelli di prese radiocomandate HQ EL-COCO, Electraline
    • Aggiunte codifiche radio SC2262/SC2272, PT2262/PT2272, Motorola, HT12, UM3750, UM86409
    • Supporto a nuovo software di gestione radiocomando USB con supporto ai nuovi protocolli implementati
    • Aumento tempo di trasmissione

    Prima di scaricare il frimware è opportuno accertare quale revisione hardware si ha in possesso. Nel caso di errata programmazione con una revisione hardware non corrispondente alla propria il dispositivo non sarà più in grado di inviare i segnali radio. Comunque riprogrammando la revisione hardware corretta (attalmente solo due) il dispositivo tornerà ad operare correttamente. Le revisioni attualmente sono:

    • Revisione Hardware A (REV HW A) : Dispositivi senza antenna esterna (non più in commercio)
    • Revisione Hardware C (REV HW C) : Dispositivi dotati di antenna esterna (attualmente in commercio)

    Nel file del firmware sono presenti due cartelle indicanti la revisione, selezionare solo la propria revisione seguendo le indicazioni sopra ed avviare il file eseguibile che effettua la programmazione. L'opeazione è totalmente automatica e richiede che il dispositivo sia collegato e funzionante. Nel caso in cui dopo la programmazione non sia possibile comandare i dispositivi radio provare l'altra revisione hardware o contattarci per risolvere il problema che comunque è sempre reversibile senza dover accedere all'hardware o effettuare operazioni di laboratorio. Per l'operazione è necessario un PC Windows.


    SCARICA FIRMWARE

  • Sensore di pioggia e allagamenti

    MANUALE |ESEMPIO DI COLLEGAMENTO CON TENDE MOTORIZZATE

     

    Sensore di pioggia o allagamenti in grado di attivare la propria uscita in presenza di acqua o liquidi conduttivi. Un unico circuito, mille utilizzi!

    Utilissimo in ambito domestico per rilevare perdite d'acqua da segnalare a dispositivi esterni quali allarmi o sistemi domotici. Può anche essere utilizzato come sensore di pioggia per chiudere automaticamente tapparelle, vetrate, tende o disabilitare impianti di irrigazione. E ancora, può essere utilizzato come rilevatore di umidità per piante e giardini, permettendo ad un sistema di controllo o ad un impianto di irrigazione di sapere quando la terra è secca e necessità di acqua.

    Utilizzabile anche come interruttore al tocco per attivare carichi elettrici!

    Dopo il grande successo della prima versione il nostro sensore di presenza acqua si aggiorna ed introduce nuove funzionalità, migliori prestazioni, flessibilità e maggiore compattezza.

    MIGLIORAMENTI RISPETTO PRIMA VERSIONE

    • Sensibilità acqua regolabile tramite trimmer in fase di installazione

    • Tempo ritardo disattivazione post rilevamento regolabile tramite trimmer in fase di installazione da 0 a 60 secondi circa

    • Dimensioni compatte grazie alla tecnologia di assemblaggio SMT

    CARATTERISTICHE

    • Alimentazione da 9 a 18V DC con consumo a riposo meno di 1mA (a 12V solo 12 milliWatt)

    • Utilizzabile con un alimentatore o con una batteria (da 9 a 18VDC)

    • Sensibilità regolabile tramite trimmer

    • Tempo ritardo disattivazione dopo fine rilevazione acqua regolabile da 0 a 60 secondi circa tramite trimmer

    • Uscita normalmente aperta e normalmente chiusa con relè per controllare dispositivi fino a 250V 16A

    • Piastrina per rilevazione pioggia inclusa nel prezzo, utilizzabile anche rasoterra per rilevare perdite d'acqua in casa

    • Sistema anti-corrosione piastrine/contatti metallici

    • Led di segnalazione intervento

    • Disponibile in versione con uscita a relè 230V 16A max con contatti NA (normalmente aperto) C (comune) NC (normalmente chiuso) o con uscita in tensione (0V disattivo, V alimentazione attivo) max 800mA.

    • Made in Italy

    SPECIFICHE

    • Alimentazione: da 9V a 18V corrente continua

    • Consumo: <1mA (a riposo), durante rilevazione 60mA

    • Potenza assorbita a 12V meno di 0,012 Watt (a riposo), 0,72W in attivazione (versione con relè)

    • Utilizzabile con alimentatore o con batteria

    • Temperatura operativa -40°C a +85°C

    • Sensibilità regolabile tramite trimmer

    • Tempo ritardo disattivazione dopo fine rilevazione acqua regolabile da 0 a 60 secondi circa tramite trimmer

    • Piastrine di rilevazione con isolamento galvanico dal resto del circuito

    • Distanza massima scheda logica – piastrina rilevazione meno di 1 metro con cavo non schermato

    • Uscita normalmente aperta e normalmente chiusa con relè per controllare dispositivi fino a 250V 16A (versione con relè)

    • Piastrina per rilevazione pioggia inclusa, utilizzabile anche rasoterra per rilevare perdite d'acqua in casa

    • Sistema anti-corrosione piastrine/contatti metallici tramite oscillatore ad onda quadra

    • Led di segnalazione intervento

    • Disponibile in versione con uscita a relè 230V 16A max con contatti NA (normalmente aperto) C (comune) NC (normalmente chiuso) o con uscita in tensione (0V disattivo, V alimentazione attivo) max 800mA.

    • Dimensioni scheda logica 46x49x23mm, piastrina rilevazione 25x51x18mm

    • Tecnologia CMOS a basso consumo

    • Tecnologia SMT per massime prestazioni e dimensioni ridotte

    MONTAGGIO

    • Versione con uscita a relè

    Per installare il sensore in versione uscita a relè è necessario collegare la piastrina di rilevazione o i contatti ai morsetti PROBE.

    In seguito collegare l'alimentazione da 9 a 18V DC che può essere fornita da una batteria o un alimentatore ad esempio da 12V.

    L'uscita del sensore con relè è formata da due contatti detti puliti che si comportano come un comune interruttore chiudendo o aprendo un circuito.

    In particolare collegando il contatto NA e C (normalmente aperto e comune) si avrà un contatto chiuso (carico attivo) in caso di rilevazione acqua e un contatto aperto (carico disattivo) in caso in cui il sensore sia a riposo senza rilevare acqua. Mentre collegando il contatto NC e C (normalmente chiuso e comune) si avrà un contatto chiuso (carico attivo) in caso in cui il sensore sia a riposo senza rilevare acqua e un contatto aperto (carico disattivo) in caso di rilevazione acqua.

    I contatti NA, C e NC possono anche essere usati contemporaneamente con un comune unico per attivare differenti carichi a seconda dello stato del sensore.

    Essendo contatti puliti la tensione e corrente commutata può essere da 0 a 250V in AC o DC e con corrente da 0 a 16A.

    • Versione con uscita VDC

    Per installare il sensore in versione uscita V DC è necessario collegare la piastrina di rilevazione o i contatti ai morsetti PROBE.

    In seguito collegare l'alimentazione da 9 a 18V DC che può essere fornita da una batteria o un alimentatore ad esempio da 12V.

    L'uscita del sensore è disponibile in un morsetto avente ai capi una tensione di 0V a sensore disattivato senza presenza acqua e una tensione da 9 a 18V (dipendente da quella di alimentazione) nel caso in cui il sensore sia attivo rilevando presenza di acqua.

    In particolare collegando tale morsetto a un carico DC in bassa tensione (9 - 18V) con assorbimento massimo di 800mA è possibile attivarlo solo in rilevazione di acqua. Il carico viene alimentato per tutto il tempo della rilevazione e automaticamente disalimentato quando non vi è più rilevazione di acqua.

    Tale uscita può essere utilizzata per alimentare direttamente relè esterni, sirene, segnalatori luminosi, ingressi di sistemi di automazione e domotica, led, telecontrolli e qualsiasi carico che accetti una tensione in DC.

    • REGOLAZIONE SENSIBILITÀ

    La sensibilità può essere regolata tramite l'apposito trimmer consentendo di rendere il sensore più o meno sensibile alla presenza di acqua. Durante la regolazione si possono avere due funzionamenti anomali estremi in presenza o meno di acqua: sempre disattivo (per risolvere aumentare sensibilità) o sempre attivo (per risolvere diminuire sensisibilità). L'attivazione è indicata dall'accensione del LED intervento.

    La sensibilità va regolata anche in rapporto del tipo di acqua da rilevare (quella piovana richiede più sensibilità minima rispetto a quella domestica data la sua purezza) e alla distanza piastrina sensore.

    • REGOLAZIONE TEMPO DISATTIVAZIONE INTERVENTO POST RILEVAMENTO

    Il sensore permette di avere una isteresi temporale dalla fine della rilevazione di acqua alla segnalazione tramite relè o uscita DC. Tramite il trimmer è possibile regolare tale tempo da 0 a 60 secondi circa, consentendo di evitare eccessive commutazioni in caso di acqua intermittente o rilevazione vicino alla soglia del sensore.

    Tale ritardo riguarda solo la disattivazione dell'uscita a fine rilevazione, per l'attivazione uscita essa avviene immediatamente alla prima rilevazione di acqua.

     

    AVVERTENZA

    La scheda principale e la piastrina di rilevazione devono essere collegate con un cavo normale ad una distanza massima inferiore al metro. Senza questo accorgimento, il sensore potrebbe non funzionare correttamente (sempre attivo).

    Se tra scheda principale e piastrina di rilevazione è necessario un collegamento di distanza maggiore (fino a 10 metri) è necessario utilizzare un cavo tripolare a 3 fili, con 2 fili utilizzati per il collegamento della piastrina di rilevazione ai morsetti PROBE e il terzo cavo collegato al negativo (-) di alimentazione e lasciato scollegato lato piastrina rilevazione.

    Un cavo simile può anche essere realizzato utilizzando una cavo per reti ethernet a 4 coppie. Per il collegamento sono necessario solo due coppie. Lato scheda principale prendere i due fili bianchi delle due coppie e collegarli al negativo dell’alimentazione (POWER), mentre i restanti due fili colorati della coppia vanno posti rispettivamente ai due morsetti del PROBE. Lato scheda di rilevazione, nelle medesime coppie, i due bianchi vanno lasciati scollegati, mentre i due colorati vanno collegati rispettivamente ai due morsetti della piastrina di rilevazione.In alternativa può essere utilizzato un comune cavo tripolare con 2 cavi utilizzati per il collegamento della piastrina di rilevazione ai morsetti PROBE e il terzo cavo collegato al negativo (-) di alimentazione e lasciato scollegato lato piastrina rilevazione.

    CONSIGLI

    • Evitare l'utilizzo di alimentatori con negativo collegato a terra (impianto di terra) in caso di utilizzo all'aperto o recipienti non isolati. Questo accorgimento permette di evitare dispersioni della bassissima corrente di rilevazione della presenza di acqua. Senza questo accorgimento il sensore potrebbe non rilevare presenza di acqua.

    • In alcuni luoghi rari l'acqua piovana è talmente pulita da impurità che risulta essere quasi distillata (poco conduttiva). Questo richiede un aumento di sensibilità per la rilevazione. Nel caso in cui l'acqua piovana continui a non essere rilevata, sopratutto in caso di forte pioggia, si consiglia di porre sopra la piastrina alcuni sassolini, terra o una spugna in modo da rendere l'acqua meno pura e con più sali minerali rendendola più elettricamente conduttiva. L'accorgimento non è necessario con l'acqua comune da bere e di rubinetto.

    • In caso in cui avvengano delle attivazioni anomale con rugiada o nebbia è possibile diminuire la sensibilità o utilizzare l'accessorio del sensore “PIASTRINA RISCALDATA” visibile nella sezione accessori.

    IDEE DI UTILIZZO

    Sensore di pioggia: montare la piastrina di rilevazione inclinata di 45 gradi e collegarla al circuito logico posto in una scatola elettrica da muro stagna 

    Sensore/allarme di allagamento: montare la piastrina di rilevazione in verticale a filo con il pavimento e collegarla al circuito logico posto in una scatola elettrica da muro stagna, oppure con le stesse modalità usare due puntali (ad esempio con viti) da collegare al posto della piastrina di rilevazione.

    Sensore di umidità del terreno: permette di segnalare ad un sistema di controllo o ad un impianto di irrigazione quando la terra delle piante o del giardino è secca e necessita di acqua. Infilando due puntali nel terreno (es. viti o chiodi) e variandone la distanza fino ad avere l'attivazione del circuito alla quantità di umidità del terreno prescelta.

    Acqusta su EBAY

    Acquista su Mectronica STORE

    ACCESSORI OPZIONALI

    • Piastrina rilevazione pioggia riscaldata per sensori pioggia 12V con supporto




    Piastrina di rilevazione pioggia compatibile con tutti i sensori di pioggia che utilizzano la tecnologia di rilevazione conducibilità elettrica attraverso piastrina con contatti a pettine o ondulati. Grazie alla parte retrostante riscaldata essa è immune a umidità e a eventi atmosferici che non sia la sola pioggia garantendo a temperature superiori a 5°C le massime prestazioni e nessuna falsa rilevazione anche in zone a forte umidità. Fornito con supporto per installazione a muro o su tubo tramite fascette. Il riscaldatore da 0,6W interno necessità di alimentazione aggiuntiva 12V DC o AC minimo 60mA, vedere specifiche per altre tensioni ammesse.

    ACQUISTA QUESTO ACCESSORIO: EBAY | MECTRONICA STORE